LUCA BIMBATI

Nome: Luca
Cognome: Bimbati
Soprannome: The President
Data di nascita: 23/09/1988
Provenienza: Rovigo, Veneto
Team: Rowego PagaNedo Racing

Pista abituale: Chioggia Kart
Kartodromo preferito: Ala Karting Circuit
Circuito del cuore: Bathurst (Mount Panorama)

Biografia:
Quando ero un fanciullo di tre o quattro anni mi capitò tra le mani uno dei primi videogames a colori di vetture di F1, Grand Prix Circuit della Accolade per DOS, e da lì ebbe inizio la grande passione per il motorsport!
Un amore che restò essenzialmente legato alle gare da seguire in TV per un decennio abbondante escludendo qualche rarissima uscita al kartodromo di Pomposa e di Monselice con i kart scassatissimi a noleggio, in cui mi divertivo da morire girando con la famiglia e gli amici, ma nulla di particolare nel complesso. Nel frattempo, tra i 14 e i 24 anni perfezionavo più che altro la guida con i simulatori per computer, con i quali ho passato degli anni stupendi sui portali online conoscendo dei baldi giovanotti con cui al giorno d’oggi mantengo i contatti. Fatalità fu proprio con un gruppetto di mattacchioni “rFactoriani” che tornai su un kart a noleggio nel 2013 all’Extrema Speedway di Finale Emilia, vicino a Modena, riassaporando la voglia di asfalto vero, di sudore dentro al casco e di dolori alle costole! Fu una gara organizzata bene, con un nutrito numero di partecipanti; i miei tempi erano davvero buoni considerando che non ero propriamente un fuscello, e non feci affatto una brutta figura contro gente ben più esperta al volante. In un anno ci ritrovammo tre volte e migliorai costantemente le prestazioni riducendo lo sforzo fisico, ero soddisfatto ma.. non immaginavo che poche settimane dopo e a 200km dall’Extrema, in una situazione che nulla aveva a che vedere col mondo del kart, mi arrivasse la proposta di partecipare ad una 24 Ore con i “noleggioni” a Lignano Sabbiadoro, eravamo nel mese di maggio del 2015! Dal nulla, così a caso, solo per aver scambiato un paio di parole sul gradimento per certi kartodromi trovai il contatto giusto senza saperlo. La gara partì e dopo un impatto così così con i Birel 420cc, più potenti rispetto ai 270cc che utilizzavo di solito, ci presi gusto e non mi comportai male, anche se il cronometro era impietoso nei confronti dei compagni d’avventura, molto più abili alla guida ed esperti del settore (non per niente guidai per sole due ore nel totale). Ormai era scattata la scintilla per le corse rental di durata, e non si poteva più fermare….
In quell’occasione conobbi “er commissario de pista” Nicola Alfonso, compagno di squadra e di avventure ancora oggi nel 2018, ed è con lui che poi è continuata ad evolversi la mia questione endurance. Provammo due o tre gare insieme prima di decidere il nome definitivo Rowego Racing, e nel percorso di miglioramento capitò in quel del Bi Karting di Padova un altro elemento da aggregare al team, il caro Marco Lunardi. Dal 2016-2017 il numero di sfide insieme aumentò, sino ad arrivare a disputare tutti e tre insieme una 24 Ore all’estero nel 2017 inserendosi tra le fila del Team Play Kart Academy, con ragazzi conosciuta tramite competizioni sprint a livello regionale.
Personalmente è il 2018 l’anno più ricco di eventi e soddisfazioni, con due campionati sprint che completerò da qui a dicembre (ovvero il Play Kart Championship e la Maximum GP Series di Chioggia) e tre endurance di lunga durata in bacheca: la 24 Ore di Siviglia disputata a febbraio, la 24 Ore di Adria in marzo e la 12 Ore di Bulgaria in settembre, più quattro o cinque endurance brevi da 2-4 ore nei dintorni. Un bel bottino diciamo, in netta crescita considerando gli anni precedenti nonostante manchi ancora il risultato “top” di prestigio!
Nel 2019 spero di mantenere il trend, e perché no, aumentare il numero di gare e coppe! Magari partecipando anche con qualcosina di “strong” in pista, ci stiamo lavorando! Stay tuned!